OnlineLAB 2015

Miele Girolamo

Miele Girolamo fu Serafino e Dal Corso Adelaide nato il 21 marzo 1892 Fece due anni di ferma col 66 Fant. Comp. Presidiaria. Fece servizio a Mirano, a Cavazuccherina e a Spinea fino ad una licenza di convalescenza, perché sempre malaticcio. Nel 1917, tornato al regg., venne mandato sul Carso come conducente nelle retrovie. Nel…

Continua »

Zacchello Francesco

Zacchello Francesco di Alessandro e di Pacagnella Luigia nato il 5 agosto 1895. Fu alunno del Seminario di Treviso fino al principio della seconda liceale – Venne arruolato alla 6a Comp. Sanità (Bologna) il 27 gennaio 1915. Fece servizio nell’ospedale S. Chiara di Venezia. All’inizio della guerra passò un anno all’ospedale Hotel Zordan di Mestre…

Continua »

Malvestio Silvio

Malvestio Silvio di Francesco e di Capovilla Maria nato il 19 maggio 1895 Faceva il carpentiere – Fu chiamato alle armi il 27 gennaio 1915 e incorporato al 119 Fant. (Reggio Emilia) – Dopo tre mesi passò al Carso – Combatté a Plava, quindi sul Mar Nero e sul Mar Rosso. Quivi dopo l’azione, del…

Continua »

LETTERA DEL SOLDATO RAGAZZO SERAFINO ALLA FAMIGLIA

Feldkuche, cucina da campo AU

20 novembre 1915 Cara famiglia, vi scrivo dalla trincea di Guisca dove si stanno verificando diverse battaglie, molto violente, in una di esse, a seguito di alcune esplosioni, sono morti molti dei miei compagni. La guerra mi sta distruggendo moralmente, non riesco più a pensare lucidamente, abbiamo poco da mangiare e da bere, per questo…

Continua »

LETTERA DEL SOLDATO GIOVANNI MOLINARI

    [alcune lettere sono state mantenute originali anche se contenenti errori] 24 dicembre 1915   Carissima molie, ti scrivo cueste due righe dandoti mie notizie al presente mi trovo di buona salute e così spero di te e della nostra bambina. Cara mia ti fo noto al presente mi ritrovo di nuovo in prima…

Continua »

LETTERA DEL SOLDATO PELLIZZON MODÈ ALLA MOGLIE

[le parti sbarrate indicano censura ]   “Cara Ida, ti scrivo per sapere come va in famiglia, state bene? Qui la vita in trincea è durissima, mangiamo poco, e quando possiamo ci danno pane duro e pieno di muffa, carne congelata che viene dall’ America, noi soldati siamo trattati come delle bestie e questa è…

Continua »